Annunciate le nuove caratteristiche di Silverlight 5

Alessio Leoncini

di , in Silverlight,

Il futuro di Silverlight nella prossima quinta versione.

Nel corso di FireStarter, la conferenza online di Microsoft su Silverlight e Windows Phone 7, sono state presentate le nuove caratteristiche della quinta versione del plugin. A seguito delle recenti dichiarazioni sulla strategia di Microsoft nei confronti di Silverlight, per opera di Bob Muglia nella keynote di PDC2010, l'attesa di Scott Guthrie e dei suoi colleghi nelle varie sessioni di FireStarter non ha deluso le aspettative di tutti gli operatori del settore, presentandoci sia molte novità che concreti aggiornamenti orientati alla produttività.

Le nuove caratteristiche che saranno incluse nel plugin arricchiscono il framework di lavoro con strumenti per portare l'esperienza delle applicazioni desktop all'interno del browser, ruolo primario che Microsoft assegna a Silverlight.
Con l'introduzione di una migliore gestione del testo, di migliori performance nell'interazione con i servizi WCF, con nuove funzionalità di binding e con l'introduzione di API per la gestione del 3D direttamente in GPU, Silverlight appare tutt'altro che "morto" e anzi, in funzione del supporto dei tool alla gestione del 3D, potrebbe rafforzare il suo impiego anche nei siti web multimediali solitamente a pannaggio di Adobe Flash.

Di seguito un elenco delle nuove caratteristiche annunciate:

  • Testo multicolonna e contenitore di testo per consentire al testo di circondare altri elementi;
  • Tracking / leader per impostare con precisione la distanza tra ogni carattere;
  • Migliorata la chiarezza del testo con Pixel Snapping oltre alle performance di rendering;
  • Supporto OpenType;
  • Supporto per la stampa vettoriale Postscript per creare report e documenti, tra cui la possibilità di creare una vista di stampa virtuale diversa da quella che viene mostrata a video;
  • Funzionalità di doppio click;
  • Immissione di testo direttamente in Combobox;
  • Supporto per il debugging nel contesto di data binding;
  • DataTemplate impliciti per tipologia di oggetti di default;
  • Nuova Ancestor RelativeSource per consentire l'associazione ad una proprietà sul controllo che lo contiene;
  • Supporto alle espressioni di binding nei Setter delle proprietà negli Style;
  • Introduzione dell'evento DataContextChanged.
  • Supporto a markup extension per consentire l'esecuzione di codice XAML in fase di analisi sia per le proprietà ei gestori eventi;
  • Ridotta la latenza di rete utilizzando un thread in background per il networking;
  • Supporto a WS-Trust attraverso Security Assertion Markup Language;
  • Miglioramenti parser XAML che accelerare i tempi di avvio e di esecuzione;
  • Supporto per sistemi operativi a 64-bit;
  • Introduzione di API 3D con rendering diretto in GPU per alte prestazioni;

Specifiche per il contesto Out Of Browser:

  • Possibilità di leggere e scrivere file nella cartella Documenti dell'utente;
  • Possibilità di eseguire applicazioni Microsoft Office e altri programmi desktop. Gli utenti possono aprire Microsoft Outlook per creare e inviare un messaggio di posta elettronica;
  • Incrementate le possibilità di acceso a dispositivi attraverso componenti COM. Gli utenti possono accedere a un lettore di card di sicurezza USB o un lettore di codici a barre;
  • Supporto completo della tastiera in modalità full screen;
  • Possibilità di eseguire codice non gestito direttamente da Silverlight con PInvoke;
  • Possibilità di aprire più ChildWindow dall'applicazione.

Per ora non è stata rilasciata alcuna versione installabile su cui poter studiare, nel corso della prima metà del nuovo anno sarà rilasciata una versione beta per arrivare ad una release all'inizio della seconda metà, rispettando il pattern a cui siamo stati abituati di una nuova versione di plugin ogni anno.

Commenti

Annunciate le nuove caratteristiche di Silverlight 5 1010 3
| Condividi su: Twitter, Facebook, LinkedIn, Google+

Per inserire un commento, devi avere un account.

Fai il login e torna a questa pagina, oppure registrati alla nostra community.

Approfondimenti