Ricerca per data: dal 01/06/1998

Spesso è necessario creare dei report personalizzati per ogni cliente all'interno di un'applicazione Silverlight, ma con gli attuali strumenti non sempre è facile ed immediato; al momento gli strumenti per disegnare report in xaml non sono molti ed impostare la stampa scrivendo ...

In Silverlight 5 è possibile eseguire codice nativo (API Win32) attraverso la funzionalità nota come P/Invoke. Il suo utilizzo si basa sull'attributo DllImport, di System.Runtime.InteropServices, che permette di specificare la DLL di codice nativo.Nell'esempio andiamo ad ...

In Silverlight 5 è stata introdotta la possibilità di gestire la spaziatura dei singoli caratteri di TextBlock, RichTextBlock e di tutti i TextElement: Run, LineBreak, Span, Paragraph, ecc.. grazie alla proprietà CharacterSpacing.Il valore predefinito di CharacterSpacing è zero, ...

Come abbiamo introdotto nello script precedente (#139), gli Style vengono definiti all'interno delle risorse degli oggetti o dell'applicazione; trattandosi di un Dictionary di oggetti, tali risorse sono accessibili con la chiave definita attraverso la proprietà x:Key.Oltre a ...

Silverlight permette la definizione di Style che definiscano le varie proprietà visuali di un controllo. Uno Style può essere definito all'interno delle Resources di un oggetto, di uno UserControl o di tutta l'applicazione, in modo che sia accessible attraverso chiave ...

La proprietà DataContext esposta da ogni FrameworkElement sta alla base dell'engine di data binding: le proprietà dell'oggetto che viene assegnato al DataContext possono essere visualizzate direttamente attraverso il markup e le espressioni di Binding, oltre a poter essere ...